martedì 11 giugno 2013

Sciroppo di sambuco

Infuso di sambuco - Bio B&B Villa Medicea Lappeggi


Questo è il periodo più intenso per i lotofagi. Abbiamo appena finito d'ingurgitare i fiori di borragine che ingentiliscono le insalate di erbe di campo, abbiamo tuffato i fiori di acacia nelle pastelle per farne frittelle dolci e salate e, viziati dai profumi, ci siamo dedicati a creare dolci delicati con i fiori di giaggiolo e risotti e ratafià con i petali di rose..Ora è arrivato il momento del sambuco i cui fiori si possono friggere per creare croccanti merletti deliziosi oppure lasciare in infusione per farne uno sciroppo dissetante. Qui trovate una facile ricetta:
- 10/15 fiori freschi e puliti
- 1 l. di acqua
- 1 kg di zucchero anche di canna
- 3 limoni tagliati a pezzetti

Mettere i fiori in un recipiente di vetro, aggiungere i limoni e coprire con acqua. Lasciare a macerare per 24 ore. Il giorno dopo filtrare e pressare i fiori e spremere bene i limoni. Versare il liquido in una pentola, aggiungere lo zucchero e bollire per 15/20'. Imbottigliare lo sciroppo bollente capovolgendo i contenitori. Conservare al buio e al fresco. Consumare diluendo con acqua fresca....buonissimo!


Il sambuco è una pianta caratterizzata da molte proprietà terapeutiche ed il suo impiego a tal fine risale a tempi molto antichi; della pianta si utilizzano principalmente i fiori, le bacche, le foglie e la corteccia.
L'infuso ottenuto con i fiori di sambuco ha proprietà sudorifere ed il loro impiego è consigliato nel trattamento delle malattie legate all'apparato respiratorio; la tisana fatta con fiori di sambuco si utilizza per curare raffreddore, tosse, asma ed anche i reumatismi. Sempre i fiori, grazie alla presenza di flavoni, producono benefici alle vene e all'apparato circolatorio in generale.

Nessun commento: